Installazione stazione mobile


Uno dei problemi che attanaglia il radioamatore che vuole fare traffico locale, è da sempre l'installazione della stazione radio sulla propria auto. E' vero che con il proliferare dei ponti radio i segnali sono sempre più forti ed anche con un portatile si riesce a fare traffico, ma una buona installazione con antenna esterna ed una radio veicolare è sicuramente consigliata. Esistono ormai radio veicolari che coprono tutte le bande a partire dalle HF a salire fino alle bande UHF, oggi tratteremo l'installazione di una stazione mobile per le bande VHF/UHF.

I problemi da affrontare sono 2, come fissare l'antenna e dove posizionare la radio.

Per quanto riguarda l'antenna c'e sempre maggiore resistenza al voler forare il tetto della macchina, vuoi perché la macchina è a noleggio o aziendale o perché vostra moglie non vuole bucare la macchina nuova. Quindi come procedere, ci sono diverse soluzioni, la più semplice e veloce è l'utilizzo di una base magnetica, purché non si abbia il tetto in vetro e si accetti che prima o poi la vernice sotto alla base magnetica perderà il suo colore originale. Si trovano in commercio anche diversi supporti per ancorare l'antenna alle barre presenti sul tetto o al portellone del bagagliaio. In entrambe le soluzione, avendo a disposizione un attacco di tipo PL259 l'antenna può essere sostituita in funzione dell'utilizzo richiesto. Una soluzione poco invasiva, che però lascia meno flessibilità, infatti l'antenna non è intercambiabile, è l'installazione di un'antenna a vetro, viene fissata con un doppio biadesivo all'interno ed all'esterno della vettura e senza operare alcun foro ci permette di avere un'ottima resa con relativamente poca fatica.

Ora il problema è trovare una collocazione alla radio all'interno dell'abitacolo, infatti le auto sono sempre più rifinite nei dettagli e con pochi spazi dove inserire la radio. Per fortuna tutte le radio di nuova generazione hanno la possibilità di remotizzare il frontalino rispetto al corpo principale che potremmo tranquillamente fissare nel bagagliaio o sotto il sedile. A questo punto rimane da collocare il frontalino, che in funzione delle sue dimensioni potrà crearci più o meno problemi, ma anche qui le soluzioni non mancano. Alcuni modelli hanno un supporto a ventosa da attaccare al vetro o si può utilizzare un semplice supporto per cellulari, altri hanno la classica staffa di supporto che può essere agganciata in vari punti del cruscotto o ancora meglio sul tunnel centrale, se lo spazio lo consente, così da averlo più nascosto da occhi indiscreti ma sempre sotto il nostro pieno controllo. Avendone le possibilità si può anche progettare un supporto su misura e stamparlo in 3D.

Se non abbiamo molta dimestichezza con fili e staffe, il consiglio è di rivolgersi all'elettrauto di fiducia che avrà sicuramente una soluzione geniale da proporci, per fortuna nella nostra sezione abbiamo uno dei migliori.

Nella galleria ci sono alcuni spunti di installazioni effettuate.

Stampa  Email

Articoli Correlati