Il CISAR Pesaro e Urbino Sez. "Sergio Baronciani"

La sezione di Pesaro e Urbino del C.I.S.A.R. "Centro Italiano di Sperimentazioni ed Attività Radiantistiche" è la sezione locale, per la provincia omonima, costituita nel 2020 da un gruppo di radioamatori del territorio che spinti dalla passione comune per la radio hanno sentito l'esigenza di ritrovarsi partecipi di un nuovo progetto.

Il gruppo è costituito da radioamatori al servizio dei radioamatori, fra i nostri obbiettivi abbiamo quello di mantenere viva la radio e la passione per essa, cercando di coinvolgere anche chi magari non conosce questo mondo che è variegato nelle sue tante sfaccettature.

Al suo interno vi sono diverse "Anime", c'è chi ha indiscutibili competenze tecniche e si dedica alla sperimentazione sia su tecnologie più collaudate, con l'installazione di ponti ripetitori analogici, sia su tecnologie di comunicazione più giovani come possono essere l'installazione di ponti radio digitali (DMR, C4FM, etc) e nodi APRS.

C'è chi invece è più dedito all'utilizzo della radio a scopo "sportivo" con un gruppo Contest operante principalmente in banda VHF e UHF, e saltuariamente anche sulle bande più basse (HF). 

C'è un gruppo consolidato di operatori che si occupa di radioassistenze a gare sportive, in collaborazione con il PRS Group curiamo le comunicazioni radio nelle principali gare di rally della nostra zona (Rally dell'Adriatico, Rally delle Marche, Rally Nido dell'aquila).

Frequentemente siamo coinvolti in attivazioni radio, come è avvenuto con l'attivazione del Faro di Pesaro (Monte S. Bartolo) durante il weekend internazionale dei fari che si svolge a metà agosto o con l'attivazione di rocche e castelli valevoli per il diploma castelli d'italia. Queste attività tra l'altro ci permettono di aumentare la consapevolezza di chi ci osserva su chi è e come opera un radioamatore.

Per chiunque fosse interessato, organizziamo periodicamente corsi per aspiranti radioamatori e li seguiamo nel percorso burocratico.

Siamo coinvolti, in collaborazione con la regione Marche, nelle attività di Protezione Civile a supporto della popolazione laddove sia necessario garantire le comunicazioni. Ad esempio a seguito di calamità naturali o per lo svolgimento di grandi eventi.

Per ogni ulteriore informazione potete scriverci dall'area Contatti.

Articoli Correlati